L'Educazione Integrata secondo il Progetto Alice

Quando
Sabato 23 settembre 2017
Dove
Associazione Samveda
Via Tiziano 15, Torino

Per insegnanti, educatori, genitori e per tutti coloro interessati ad un percorso di crescita.
Con la Prof.ssa Luigina De Biasi

23 – 24 settembre e 21 – 22 ottobre

“Auto-conoscenza e consapevolezza sono un pre-requisito per un equilibrio mentale e per la felicità. Solo da questa base possono sorgere compassione e saggezza”

Premessa

Il Progetto Alice si propone di realizzare delle esperienze e ricerche per un’Educazione Integrata. Inizia in Italia con una sperimentazione nella scuola pubblica che si protrae per circa dieci anni.

In seguito, visti i risultati positivi, vengono aperte tre scuole: la prima a Sarnath – Varanasi (India), successivamente la seconda a Barbatta – Bodhgaya (India) e, recentemente, un’altra nello Stato dell’Arunachal – Pradesh, frequentate da circa 1400 studenti (dalla materna, all’università) educati secondo la metodologia del “Progetto Alice”.

Il Concetto base del Progetto riguarda l’“Unità” oltre le divisioni create dalle nazionalità, dalle tradizioni, dalle religioni per una società multiculturale e pluralistica. L’obiettivo non si ferma all’aspetto sociale, ma coinvolge anche la persona nella relazione con se stessa. Da qui la ricerca di un’unità psicologica, al di là dalle divisioni create dalla mente conflittuale che impedisce la realizzazione di una personalità armonica.

Attraverso questo tipo di Educazione (conoscenza scientifica e psicologica) si favorisce lo sviluppo di una personalità integrata. Ciò significa aiutare gli alunni a conoscere la realtà esterna ed interna, senza discriminazione ed a sviluppare alcune qualità della mente (memoria, concentrazione, visualizzazione) che molti adulti hanno perduto per mancanza di esercizio nella loro infanzia.

Il Progetto Alice propone un percorso didattico-educativo di autoconoscenza, attraverso lo sviluppo della consapevolezza intesa come capacità di essere “presenti” a se stessi e di vivere il “qui-ora”, osservando i propri processi mentali per favorire il processo di distanziamento tra l’Io e le sue funzioni (pensieri, ricordi, immagini, emozioni…).

OBIETTIVI

  • conoscenza del proprio corpo
  • conoscenza del mondo esterno
  • scoperta dei fenomeni interni (pensieri, emozioni…)
  • concetto di “ dentro” e “ fuori”
  • interdipendenza o relazione (ecologia della mente e dell’ambiente esterno)
  • causa-effetto
  • il divenire e la trasformazione
  • relatività e soggettività delle percezioni
  • differenza tra l’oggetto esterno e la sua immagine
  • proiezioni sul mondo esterno
  • gli opposti…

Metodologia

E’un Progetto che non richiede mezzi sofisticati, ma semplicemente la provocazione verbale, attraverso domande rivolte ai bambini e ragazzi, riguardanti la vita di tutti i giorni ed il senso della vita; la conversazione spontanea e guidata; il disegno, come momento di espressione personale, di un vissuto o come rappresentazione simbolica di un’emozione; riflessioni scritte, sugli argomenti trattati; storie che illustrano i diversi concetti del Percorso; visualizzazioni per migliorare la capacità di “vedere dentro”, l’attenzione ai particolari, la concentrazione, la memoria, l’organizzazione spaziale (quando è seguita da un disegno); esercizi per migliorare la memoria; esercizi per imparare ad ascoltare ed ascoltarsi; meditazioni di diverso genere, attraverso l’attenzione al proprio respiro, per sviluppare la pace interiore…; esercizi di rilassamento.

Il Progetto Alice può essere applicato in qualsiasi contesto culturale, religioso ed economico, ma, come precondizione, si richiede un corso di aggiornamento per i docenti, i quali potranno poi iniziare un percorso insieme ai propri alunni.

Il P.A. è una proposta utile non solo per gli insegnanti, ma anche per gli educatori, i genitori o per coloro che sono interessati ad un percorso di autoconoscenza, per migliorare il rapporto con se stessi e, di conseguenza, con gli altri ed il mondo esterno.

Incontri previsti

Un fine settimana di corso intensivo, di 9 – 10 ore, per una formazione (teorico-pratica) di base.

Un secondo fine settimana per approfondire il Percorso.

  • Sabato: ore 15 – 18,30
  • Domenica: ore 9 – 12,30 pausa pranzo ore 14 – 17,30 (flessibilità per inizio e termine, secondo le esigenze dei partecipanti)

Presso: associazione Samveda Ashram, Via Tiziano 15, Torino
Per info e iscrizioni: 348.8207979 (Valeria)

Presentazione della relatrice

La relatrice Luigina De Biasi ha insegnato per oltre 20 anni nella scuola elementare. Ha collaborato fin dall’inizio con l’ideatore dei principi e della metodologia del Progetto Alice, Valentino Giacomin, laureato alla Cattolica di Milano.

Dal 1994, Luigina De Biasi opera come volontaria nelle scuole del P.A., in India, per due periodi l’anno.

Ha tenuto incontri e corsi di aggiornamento per insegnanti, educatori e genitori in diverse Province (Treviso, Vicenza, Padova, Bologna, Mantova, Cuneo, Genova, La Spezia, Novara, Vercelli…), a Monaco di Baviera, a Taipei (Taiwan) ed in Francia.

Ha presentato il P.A. al Global Peace Initiative of Women, a Jaipur, in India ed in Bhutan, dove ha partecipato al Convegno Internazionale EDUCATING FOR GROSS NATIONAL HAPPINESS, voluto dal Primo Ministro di questo Paese.

Materiali

Verrà proiettato un documentario che sintetizza ed illustra le diverse tappe dell’intero percorso educativo e la relativa metodologia applicata. I partecipanti dovrebbero avere a disposizione dei fogli bianchi, matite colorate o colori a cera, per le esperienze pratiche (meditazioni, visualizzazioni…) che verranno proposte per meglio comprendere i diversi concetti base del P.A.

Nel corso degli incontri verrà fornita una bibliografia. Saranno inoltre dati in visione dei testi che illustrano ed aiutano ad approfondire i concetti dell’intero percorso.

Per informazioni e iscrizioni: 348.8207979 (Valeria)

Video consigliati



Libro consigliato

A scuola di decrescita e felicità
​di Gloria Germani, ed. Terra Nuova