Articoli

Genitori vergini

Lunedì 17 dicembre 2018

Un giorno, mentre Maria e Giuseppe stavano pregando, l’angelo Gabriele apparve loro e disse: “Ave Maria e Giuseppe, pieni di grazia, il signore è con voi!” . Maria e Giuseppe si intimorirono ad udire questo strano saluto e a vedere una forma per lo più invisibile. Giuseppe chiese: “ Chi siete, Signore, e cosa significa questo saluto?”. L’Angelo rispose: “ Sono l’Arcangelo Gabriele e servo alla presenza di Dio. Sono venuto a portarvi un messaggio di Dio: Dio vuole che siate genitori vergini, esempio per l’umanità futura”. Rispose Maria: “ Signore, come è possibile tutto ciò? Noi siamo sposati ed io sono incinta di sei mesi. Come potremmo mai essere genitori vergini?”. L’Angelo rispose: “ Maria, Giuseppe, nel momento in cui realizzate che i vostri figli non vi appartengono, ma sono figli di Dio che si manifestano attraverso di voi, ecco che siete divenuti genitori vergini.
Quando rinunciate alle vostre personali ambizioni sui vostri figli e gli scegliete per Dio, per l’eternità, voi divenite genitori vergini. Quando riconoscete i vostri figli come unica manifestazione di Dio, non progettati per essere usati da altri, individui o collettività, per la loro continuità, voi divenite genitori vergini. Quando vi ponete al servizio dei figli, come genitori adottivi o balie dei figli di Dio, voi divenite genitori vergini.
Sfortunatamente, a causa dell’ignoranza, i genitori immaginano che i figli siano loro. Essi nutrono ambizioni personali per i loro figli, scegliendoli perché diano loro continuità, sottraendogli la loro unicità. Dio vuole che voi affermiate questa verità, che siate un esempio di questa verità per l’intera umanità”.
Maria e Giuseppe risposero: “ Noi siamo i servi del Signore, sia fatta in noi la volontà di Dio”. E l’Angelo se ne andò.
Dopo tre mesi, Maria dette alla luce due gemelli: una bambina e un bambino. Quando parenti e amici si riunirono attorno a loro e chiesero: “Che nome darete ai vostri figli?”, Maria e Giuseppe dissero: “ Questi figli non sono nostri, sono figli di Dio. Noi siamo semplicemente genitori adottivi dei figli di Dio. Infatti abbiamo realizzato che questa vita non è nostra, è vita di Dio, le nostre azioni non sono nostre, ma azioni di Dio. Solo Dio vive. Perciò questi figli saranno chiamati ‘Figlia di Dio’e ‘Figlio di Dio’ “.
Tutti i presenti furono stupiti da queste parole e glorificarono Dio.

comments powered by Disqus